Or nella solitaria cadenza d’un approdo

Or nella solitaria cadenza d'un approdo

Or nella solitaria

cadenza d’un approdo

svanita la memoria

al suo tepore effusa

esala bianca l’isola

la brezza del mio cielo.

Alfonso Gatto

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*