Le frasi più belle per dimenticare un amore che ci ha fatto soffrire

Oggi non so più bene cosa provo. Però una cosa, comunque vada, non la scorderò più e non importa chiamarlo o non chiamarlo amore. Tu eri dappertutto, dentro e fuori di me. Tu eri in ogni mia intenzione, pulsazione, direzione. Tu fabbricavi gioia pura in uno sguardo e io dimenticavo tutto quando ti ero accanto. Tu eri il mio sorriso d’improvviso passeggiando per la strada, quando nei momenti più impensati mi venivi in mente. Tu così vera da non sembrare vera eri la mia follia e la cura alla follia. Questo rimarrà, le emozioni non hanno date di scadenza sul retro.
Tu sei stato, sei e sarai. Resterai sempre il mio segreto più bello ma devo lasciarti andare adesso.
Fa’ che la tua voglia di amare sia sempre più forte della paura di soffrire ancora.
Dimenticare non basta. Devi trovare un sentimento per cui “valga l’allegria e non la pena”. E a chi ti dice che tutto ha una fine rispondi ridendo: “Andrà tutto bene. Le cose belle finiscono? Quelle brutte non iniziano neppure.”
Un giorno smetterò di controllare il tuo ultimo accesso, smetterò di pensarti nel cuore della notte, smetterò di sussultare ogni volta che sento il tuo nome, smetterò di aspettare un tuo messaggio, smetterò di avere flash di noi due insieme, smetterò di scambiare degli sconosciuti per te, smetterò di cercarti tra la folla, smetterò di guardare la tua foto per ricordarmi i lineamenti del tuo viso. Lo farò perché mi amo. 
E allora ti dico sbrigati, sbrigati a dimenticare perché se non dimentichi subito non dimentichi più.
Siamo quei casi disperati. Quelli che non puoi recuperare. Quelli andati. Per sempre. Non ci resta che andare davvero.
Non importa io dove sarò e tu dove sarai,
i miei angoli bui non finiscono mai,
i tuoi angoli bui li conosco lo sai,
ti dimenticherò,
mi dimenticherai. 
Lo show deve continuare.
Non volevo che mi mancassi più e ho fatto di tutto per riempirmi la vita di cose da fare. Ma ogni momento in cui mi mancavi di meno, iniziavo a mancarmi io. Devo dimenticare te per ritrovare me. 

Siamo tutto quello che abbiamo dovuto dimenticare.

Non ho mai smesso di amarti, nemmeno per un secondo ma il tempo guarisce tutto e anche se oggi faccio fatica a credere che riuscirò a farlo, prima o poi ti lascerò andare. 
Da qualche parte ho letto che siamo quello che mangiamo. A volte ho trovato scritto che siamo i libri che leggiamo, quello per cui daremmo la vita e i sogni che abbiamo. Ho letto anche che siamo tutto quello che facciamo e diciamo, io invece credo che siamo tutto quello che abbiamo dovuto dimenticare, tutto quello a cui – per un motivo o per un altro – abbiamo dovuto rinunciare; tutto quello che non abbiamo, tutto quello che non abbiamo più.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*