La prima volta che sono morto

maxresdefault

È così che sono finito in quello che chiamano “sonno eterno”, non è vero che c’è il paradiso, il purgatorio, e nemmeno l’inferno. Sembra più una scuola serale, tipo un corso di aggiornamento dove si impara ad amare al vita in ogni singolo momento. Il pomeriggio passeggio con Chaplin, poi gioco a briscola con Pertini, be stasera si va tutti al cinema, c’è il nuovo film di Pasolini! Ieri per caso ho incontrato mio nonno, che un tempo ha fatto il partigiano, mi ha chiesto: “L’avete cambiato il mondo?” Nonno… lascia stare, dai …ti offro un gelato!

SIMONE CRISTICCHI, LA PRIMA VOLTA CHE SONO MORTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...