Inviaci la tua poesia

frasi_piu_belle (1)

Vuoi partecipare? Lascia la tua poesia nei commenti oppure inviacela in un messaggio attraverso la pagina Facebook Frasi più belle e noi provvederemo ad aggiungerla :)

8 thoughts on “Inviaci la tua poesia

  1. L’umanità si è evoluta in punto di morte per vivere piu lentamente e intensamente la sua ultima ora di vita. Costruire, combattere, coltivare, distruggere. L’uomo ha vissuto nell’ozio tutta la sua vita e solo all’ultimo si è dato da fare per dare un senso alla propria esistenza. È Dio ad aver spinto suo Figlio ad agire, deluso di sé stesso per non avergli insegnato nulla, spinto dal desiderio di lasciare una traccia di sé. Così cominciammo ad interrogare le stelle, avidi di risposte, a tiranneggiare sui suoi simili, a scrivere, a inventare storie, inventare mestieri, scoprire terre, inventare le arti, disegnare, dipingere, scolpire, governare, conquistare, distruggere, costruire. Questo è il motivo dell’evoluzione dell’uomo.
    L’uomo era un bambino; non credeva negli dei, non parlava, non scriveva, non uccideva. E quando ha distinto il bene e il male, era già vecchio.

  2. Ascolta il vento,lo senti passa tra le foglie,non ti chiede scusa se ti importuna,eppure tu sai che questo vento cambierà in stagione in stagione,dalla primavera all’estate,ti sarà vicino infatti io lo invidio…l’unica cosa che possa desiderarti,toccarti quasi invidio il mio petto.

    Emanuele Guazzo
    Napoli
    22 anni

  3. S’Archittu

    Il sole, al tramonto, che filtra nell’arco colora d’arancio il nostro mare, poi l’acqua diventa di un rosso cremisi dipingendo stupore sui nostri visi.. d’alto bugiardo Federico ci urla “ho visto Gino” e mentre l’eco rimbalza sulla roccia calcarea e poi sfuma pian piano gli rispondo “è tardi, andiamo da Nino”.. la sera che allunga le nostre ombre ci fa sembrare tanti giganti.. qualcuno pensa “chissà dov’è Gino” il nostro amico sconosciuto e vicino….

    (insegnaluminosa)

  4. il sorriso è una maschera, può essere subdolo, può essere bardato di infinità allegria, a volte ricorda la malinconia, può stupire un istante e lasciare la scia, il più sincero si stampa sul volto in un dolce sogno, ad occhi aperti è quasi un bisogno.. può essere perfido, ironico, ammiccante, confuso, falso, glaciale, disarmante, essere complice come un amante.. farti del male o venirti in soccorso.. io dico che è l’arma più forte del mondo da interpretare sul nostro viso.. c’è questo e altro in un sorriso (insegnaluminosa)

  5. Ho appeso a quella porta
    le mie labbra
    in assenza del tuo
    confuso pensiero

    Cerco di ricordare
    la tua voce, ma invano

    Non siamo stati amore
    e le nostre mani
    non sono dei ricordi

    Sento la mia voce
    mentre penso
    a come si tiene un fiore
    a come si tiene un fiore

    cristina

  6. Speciale a metà

    Sono disabile, svariate prove la vita mi serba
    per farmi cadere basta soltanto un filo d’erba.
    Una cosa semplice a volte per me è una scelta coraggiosa
    un solo gradino è come scalare una parete rocciosa.
    Spendo infinite energie per vivere meglio che posso
    non so correre, nè saltare, nemmeno i tacchi indosso.
    Porto scarpe pesanti e il tutore che è la mia stampella,
    sono disabile si, ma non dubito mai d’essere bella.
    Tu che incuriosito mi osservi, non ridere della mia sorte
    perchè anche se non sembra io sono molto forte.
    Se credi che il mio stato sia imbarazzante
    sappi che le sfide della vita io le accetto tutte quante.
    Sono una donna, diventerò moglie
    e perchè no, anche una mamma!
    Sarà più difficile ma non ne farò un dramma…
    La diversità è cosa assai strana
    ma nemmeno se ne accorge chi davvero ti ama.
    Sono disabile, ma il mio cuore al tuo è uguale
    L’unica differenza? Sono nata “speciale”.

    1. Grazie Beatrice! E’ una poesia meravigliosa… la inseriremo al più presto!!! Grazie ancora per averla condivisa con noi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...