Il primo giorno che ti ho incontrata

Il primo giorno che ti ho incontrata è bastato un attimo, perdendomi nel tuo sguardo rimasi immobile ed estraneo a tutto ciò che intorno a me accadeva. Poche parole scambiate, tanto l’imbarazzo e tanto il desiderio di rimanere ancora li insieme a te. Come sei apparsa sei svanita e nonostante tutto, ho continuato a cercati. Di te conoscevo ben poco, un nome e il ricordo della nostra breve conoscenza, nulla di più. Dopo tanto ti ho trovata finalmente, forse eri li ad aspettarmi o almeno speravo che così fosse. Iniziammo a parlare e come per la prima volta veniva tutto naturale, come se ti conoscessi da sempre. L’imbarazzo e lo stupore di vederti, un solo attimo e svanirono. Parlarti mi veniva naturale e spontaneo, quasi come se mi lasciassi cullare dalle tue parole. Sorridendo ti paragonai ad una piacevole lettura di un libro, incantato dalla copertina e complice delle stesse pagine che a tocchi delicati, iniziavo a scoprire. Ho imparato a conoscerti e vivendoti ho apprezzato il dono prezioso, adagiato in mano mia. Ancora oggi rimango meravigliato di come, da quel momento, la mia vita sia cambiata. Non sarò mai in grado di darmi una risposta, ma l’unica cosa che desidero è custodirmi ciò che di più caro al mondo posseggo. Tu.

di Alessandro Comita’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...