Frasi più belle di Eraclito

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.

Tutto scorre – πάντα ῥεῖ (panta rei)

Nessun uomo entra mai due volte nello stesso fiume, perché il fiume non è mai lo stesso, ed egli non è lo stesso uomo.

Noi scendiamo e non scendiamo nello stesso fiume, noi stessi siamo e non siamo

Io stesso muto nell’istante in cui dico che le cose mutano.

Per quanto tu cammini, e anche percorrendo ogni strada, non potrai raggiungere i confini dell’anima: tanto è profonda la sua vera essenza.

Il dio è giorno notte, inverno estate, guerra pace, abbondanza fame, e muta come il fuoco che, mescolandosi ai profumi, prende il loro nome.

L’uomo più saggio davanti al dio sembrerà una scimmia, per saggezza, per avvenenza e per ogni altra cosa.

Non solo il sole è nuovo ogni giorno, ma è sempre nuovo di continuo.

Senza la speranza è impossibile trovare l’insperato.

Morte è quanto vediamo stando svegli, sonno quanto vediamo dormendo.

Nulla è durevole quanto il cambiamento. Non c’è nulla di immutabile, tranne l’esigenza di cambiare. Tutto fluisce, nulla resta immutato.

Immortali mortali, mortali immortali, viventi la loro morte e morienti la loro vita.

Ciò che è opposto si concilia, dalle cose in contrasto nasce l’armonia più bella, e tutto si genera per via di contesa.

Sai distinguere la notte dal giorno? No, io considero tutte queste distinzioni come logicamente impossibili.

L’armonia nascosta vale più di quella che appare.

Per i desti uno e comune è il cosmo, ma nel sonno si volgono ciascuno al proprio mondo.

Questo mondo, che è lo stesso per tutti, non lo fece alcuno degli dèi, né alcuno degli uomini, ma è sempre stato ed è e sarà fuoco eternamente.

L’intima natura delle cose ama nascondersi.

L’uno, il solo saggio non vuole e vuol essere chiamato col nome di Zeus

La lotta è madre di tutte le cose e di tutte regina; e gli uni rende dei, gli altri uomini, gli uni fa schiavi, gli altri liberi.

Gli uomini che desiderano conoscere il mondo devono imparare a conoscerlo nei particolari.

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti

Il fuoco vive della morte della terra e l’aria vive della morte del fuoco; l’acqua vive della morte dell’aria, la terra della morte dell’acqua.

La medesima cosa sono il vivente e il morto, il desto e il dormente, il giovane e il vecchio: questi difatti mutando sono quelli e quelli di nuovo mutando sono questi.

La via che va su è la via che va giù.

Il tempo è un fanciullo che gioca e muove le pedine; il suo regno è il regno di un fanciullo.

Qual è la mente e l’intelligenza degli uomini? I più credono agli aedi del volgo e ricorrono alla folla come maestra non sapendo che i molti sono inetti, mentre i pochi sono valenti.

Il mare è l’acqua più pura e più impura: per i pesci essa è potabile e conserva loro la vita, per gli uomini essa è imbevibile e esiziale.

Mutando ci si riposa, e fatica è essere afflitti e governati sempre dalle stesse cose.

Lo stupido è solito trasalire per ogni parola di verità.

Dura è la lotta contro il desiderio, che ciò che vuole lo compra a prezzo dell’anima.

Nella notte, quando ha spento la vista degli occhi, accende a se stesso una luce; da vivo, mentre dorme, l’uomo si avvicina a un morto; da sveglio, si avvicina a uno che dorme.

Tutte le cose sono uno scambio del fuoco, e il fuoco uno scambio di tutte le cose, come le merci sono uno scambio dell’oro e l’oro uno scambio delle merci

Vi è una sola sapienza, riconoscere l’intelligenza che governa tutte le cose attraverso tutte le cose.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*