Frasi celebri dal film Big Fish – Le storie di una vita incredibile

                        BIG FISH 

Big Fish è un bellissimo film di avventura e fantasia del regista Tim Burton, risale al 2003 e ha la durata di 125 minuti. E’ stato prodotto in USA e a chi lo ha guardato, lascia una tenerezza infinita, molto toccante. All’inizio il film sembra banale, ma nel corso della visione la commozione diventa sempre più coinvolgente.

E’ la storia di Wiliam che sin da bambino si è sentito il peso di racconti inverosimili e fantastici, da parte del padre. Tuttavia il padre Edward Bloom racconta sempre e a tutti senza esitare, le sue storie, in particolare quella di un big fish. Le sue storie piacciono a tutti, tanto da riscuotere attenzione e affetto da coloro che le ascoltano. Ma William, oramai adulto è in crisi con il padre, non lo sopporta e vede nella figura del padre, una persona poco realistica, che gli ha negato il ruolo paterno.

Dopo anni di lontananza e distacco, padre e figlio si riavvicinano quando il padre è in procinto di morire e accade qualcosa di straordinario e Big. Il figlio si immedesima nel padre e insieme ripercorrono la vita del padre, proprio quella che lui aveva erroneamente scambiato per doppia vita. Infatti la vita del padre è stata quella di un grande uomo che ha creduto nell’amore vero della sua unica donna e nella bontà.

Nessuna tentazione poteva intaccare questo amore vero, in fondo credere nei propri sogni belli è il vero senso della vita. A furia di raccontare la sua storia, Edward è diventato la sua storia che lo renderà immortale. La storia che lui amava raccontare è quella del gigantesco e inafferrabile pesce, che sarà il punto di riferimento del film Big Fish ovvero Il grande Pesce. Ecco le frasi e discorsi più toccanti del film.

Quando la nave è salpata solo un matto può continuare ad insistere. Ma la verità è che io sono sempre stato un matto.
Edward Bloom

Nella vita arriva un momento in cui un uomo ragionevole deve ingoiare l’orgoglio e ammettere di aver… sbagliato di grosso! Solo che io… non sono mai stato un uomo ragionevole!
Edward Bloom

C’è un tempo in cui un uomo deve lottare e un tempo in cui accettare la sconfitta: quando la nave è salpata solo un matto può continuare ad insistere. Ma la verità è che io sono sempre stato un matto!
Edward Bloom

Fu quella sera che scoprii che quasi tutte le creature che consideriamo malvagie o cattive, sono semplicemente sole. E magari mancano un po’ di buone maniere.
Edward Bloom

Papà, tu sei come Babbo Natale e Topolino messi insieme: così incantevole e così finto…
William Bloom

La via più lunga è la più semplice… ma è più lunga!
Edward Bloom

Mmmm la vita è mortale… E in effetti la via più lunga è più facile… Ma è più lunga!
Edward Bloom

Il pesce più grosso del fiume diventa tale non facendosi mai catturare! Eh sì eh.”
Edward Bloom

Dicono che quando incontri l’amore della tua vita il tempo si ferma… ed è vero. Quello che non ti dicono è che poi va a doppia velocità per recuperare.
Edward Bloom

La verità è che io non mi riconoscevo per niente in mio padre e credo che lui non si riconoscesse per niente in me: eravamo come due estranei che si conoscevano molto bene.
William Bloom

Il destino ha un modo buffo di beffarti.
Edward Bloom

A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Esse continuano a vivere dopo di lui, e così egli diventa immortale.
William Bloom

Tenuto in un piccolo vaso il pesce rosso rimarrà piccolo, in uno spazio maggiore esso raddoppia, triplica o quadruplica la sua grandezza.
Edward Bloom

Il destino ha un modo crudele di chiudere il cerchio e di coglierti di sorpresa.
Edward Bloom

Ma se uno continua a pensare a come morirà alla fine non vive più.
Edward Bloom

Morire è la cosa peggiore che mi sia mai capitata.
Edward Bloom

Tanto più una cosa è difficile tanto più grande è il premio finale.
Edward Bloom

Tu eri un pesce grosso nel tuo paesello, ma qui nel vero mondo non sei nessuno.
Amos Calloway

Ti è mai capitato di sentire una barzelletta così tante volte da dimenticarti perché è divertente?
Poi dopo tempo la risenti ed è come nuova.
Edward Bloom

Quella notte Carl incontrò il suo destino ed io il mio, quasi. Dicono che quando uno incontra l’amore della sua vita il tempo si ferma. Ed è vero. Quello che non dicono è che quando il tempo si rimette in moto va a doppia velocità per recuperare.
Edward Bloom

Vi è mai capitato di sentire una barzelletta così tante volte da dimenticare perché è divertente? E poi la sentite di nuovo e improvvisamente è nuova. E vi ricordate perché vi era piaciuta tanto la prima volta…

Edward Bloom

Ci sono dei pesci che nessuno riesce a catturare.
Non è che sono più veloci o forti di altri pesci.
È solo che sembrano sfiorati da una particolare grazia.
Un pesce di questo tipo era la bestia e, all’epoca in cui io nacqui, era già una leggenda. Aveva snobbato più esche da cento dollari di qualsiasi altro pesce in Alabama.
C’era chi diceva che quel pesce era il fantasma di un ladro annegato in quel fiume sessant’anni prima, altri sostenevano che era un dinosauro sopravvissuto al periodo crostaceo.
Io non davo peso a queste speculazioni o superstizioni. Sapevo solo che avevo cercato di prendere quel pesce da quando ero un bambino non più grande di te.
E il giorno in cui tu nascesti, be’… quel giorno finalmente lo catturai.
Ci avevo provato con tutto quello che avevo: esche, vermi, burro di noccioline e formaggio. Ma un giorno ebbi un’illuminazione: se quel pesce era il fantasma di un ladro, le normali esche non avrebbero funzionato.
Avrei dovuto utilizzare qualcosa che lui desiderava veramente. […] L’oro! Allora legai il mio anello alla lenza più forte che esisteva, dicevano così forte da tenere su un ponte, anche solo per pochi minuti. E poi la lanciai nel fiume.
La bestia schizzò fuori e garrì l’anello, prima che potesse toccare l’acqua e, con la stessa rapidità, con un morso troncò in due la lenza.
Ora tu capirai il mio sgomento. La fede nuziale è il simbolo della mia fedeltà a mia moglie, che stava per diventare madre smarrita nella pancia di un pesce incatturabile. Seguii il pesce su e giù per il fiume.
Questo pesce, “la Bestia”, tutta la città lo aveva sempre preso per un maschio, in realtà era una femmina. Era piena zeppa di uova e le avrebbe deposte da un giorno all’altro.
Ora, io mi trovavo con questo dilemma: avrei potuto sventrare il pesce e recuperare la mia fede nuziale ma, così facendo, avrei ucciso il pesce gatto più astuto del fiume Huston.
Era il caso di privare mio figlio della possibilità di pescare un pesce del genere?
La signora pesce ed io… Be’, avevamo lo stesso destino. Facevamo parte della stessa equazione. […]
Be’…è la lezione che ho imparato quel giorno, il giorno in cui nacque mio figlio. Qualche volta, il modo per catturare una donna incatturabile è offrirle una fede nuziale.
Edward Bloom

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading Facebook Comments ...